Benvenuti!

"Boboli è il luogo dello stupore armonioso, è il labirinto delle meraviglie, è l'incontro con bianche statue contro spalliere di alloro verde lucente e neri meandri di lecci, è il belvedere sulla città e sulla Reggia all'ombra della cupola turca del Kaffehaus. Boboli vuol dire grotte ombrose e misteriose come quella abitata dalla maga Circe; bestiari fantastici, iperboliche quinte rocciose in fondo alle quali è possibile intravedere il candore abbagliante di Venere sorgente dal bagno. 

Boboli è un'isola dove sarebbe bello volare a pelo d'acqua come in una terzina dell'Ariosto (..) è segreti giardini dentro il Giardino, teatro sotto il cielo (..) è la colonia di gatti che lo abita, è lo strepitio degli uccelli fra i rami degli alberi, è la lucertola ferma e palpitante nel sole di agosto ai piedi di una statua romana." 

(Antonio Paolucci)